Un nuovo concetto di prevenzione cardio-vascolare

Dr. Igor Monducci, Cardiologo (i.monducci@tin.it)

La mortalità per malattie cardiovascolari (MCV) è significativamente diminuita negli ultimi decenni principalmente per merito del miglior trattamento degli eventi CV in fase acuta e ad un miglior controllo dei principali fattori di rischio CV. Dobbiamo, però, sempre ricordare che nonostante la riduzione della mortalità, la morbilità per eventi CV rimane sempre inaccettabilmente alta: infatti, a tutt’ oggi, abbiamo sviluppato migliori terapie per meglio gestire gli outcomes clinici, spostando di conseguenza  la mortalità CV verso la morbilità CV. (altro…)

Leggi Tutto

Rischio cardio-vascolare: controllo pressorio solo nel 30% dei casi

Oltre il 30% degli adulti del nostro Paese è affetto da ipertensione arteriosa, con picchi di oltre il 70% negli ultrasettantacinquenni. Dato il costante aumento dell’aspettativa di vita in Italia, si stima che nel 2020, dagli attuali 15-18.000.000, si arrivi a una quota compresa tra 20 e 22.000.000 di ipertesi. (altro…)

Leggi Tutto